telefono +39.0823821493 fax +39.0823581877 skype Account


Tiranti in barre preiniettate


In sintesi

  • Barra in acciaio protetta da guaina liscia in HPDE lungo la parte libera
  • Barra in acciaio preiniettata protetta da guaina corrugata in HPDE lungo la parte attiva
  • Tubi per iniezione del bulbo di fondazione
  • Distanziatori del tipo a “fiasco”
  • Piastra ossitagliata in lamiera da treno con foro centrale
  • Dado piano o a calotta per il bloccaggio in testata
  • Calotta terminale in polietilene

Su richiesta del cliente

  • Protezione con cappuccio protettivo in polietilene
  • Guarnizione sottopiastra in neoprene
  • Inserimento di tamponi o sacco otturatore

Scarica il disegno tecnico

 

Dettagli tecnici

L’armatura è costituita da una barra filettata in acciaio, le cui caratteristiche (diametro e classe di resistenza) possono essere scelte nell’ampia gamma di barre stoccate in azienda in modo da soddisfare le diverse esigenze progettuali dei clienti. La barra, lungo la parte attiva in fondazione, viene opportunamente protetta dalla corrosione con guaina corrugata in HDPE di opportuno diametro congruente con la barra stessa. L’intercapedine tra la guaina e la barra, nel tratto vincolato, viene integralmente riempita in stabilimento con miscela cementizia di pari proprietà di quella che verrà poi usata per l’iniezione della fondazione in cantiere. Inoltre la guaina, caratterizzata da forme grecate sufficientemente rilevate e nervate, consente il trasferimento delle forze di trazione al cemento iniettato e quindi al terreno. La testa del tirante è munita di un calotta in polietilene munita di foro (da cui avviene l’iniezione in stabilimento) che consente di vincere le resistenze durante l’operazione di infilaggio. La parte libera del tirante costituita da una barra di medesime caratteristiche, protetta con guaina liscia in HDPE, è ancorata alla barra della parte attiva con idoneo manicotto. L’iniezione del bulbo di fondazione è garantita da tubi in polietilene 16x20 mm. Per garantire infine una protezione integrale, estesa a tutto il corpo del tirante, può essere prevista una guarnizione in neoprene alloggiata sotto la piastra di ripartizione e pasta anticorrosione tale da proteggere la parte terminale della barra non inguainata a ridosso dell’appoggio. Il bloccaggio in testata è realizzato con dado piano o a calotta. Infine il tirante è munito di un idoneo numero di distanziatori necessari per una corretta posa in opera.